search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

sabato 8.30 - 12.30

Menu mobile

Conversare con i medici

il medico della mutua

Quanto tempo riusciamo a parlare con il nostro medico? Da uno studio accurato ed è stato scoperto che, prima di essere interrotto dalla prima domanda del medico, il paziente di solito è libero di raccontarsi per ben…15 secondi!

Molti medici stanno riflettendo sulle loro capacità di ascolto, poiché si sono accorti che, non solo un ascolto accurato permette, come è ovvio, una buona diagnosi, ma anche che la sola interazione tra paziente e medico ha un profondo significato terapeutico. Naturalmente i medici sono pressati, come tutti noi, da tante urgenze: la spinta alla produttività, la fila in ambulatorio, il timore di non farcela nei tempi stabiliti, l’umana stanchezza alla fine di una giornata di intenso lavoro. Tutto questo fa sorgere un atteggiamento di “difesa” dal prolungarsi del dialogo che non fa bene né a noi né al loro lavoro. Possiamo aiutarli, in questa riflessione, raccontandoci.

Non ci vuole molto tempo, in realtà: lo stesso gruppo di ricercatori ha studiato cosa succede se il medico ascolta il paziente senza interromperlo, senza mettersi a guardare il computer o a scrivere i dati che sta raccogliendo: in totale disponibilità all’ascolto. In questo caso il tempo in cui il paziente è libero di parlare da solo, prima che sia naturale che inizi un dialogo, è di… 35 – 40 secondi.

Meno di un minuto per ascoltare cosa la persona dice davvero: non è forse un buon investimento, per cominciare a ragionare di salute, malattie e terapie?

Certo ci sono i casi impegnativi: in qualche occasione le persone, approfittando della disponibilità del medico, raccontano un mucchio di problemi, malattie talvolta immaginarie, conflitti con i figli, incomprensioni col marito, ecc..

Lo studio ha rilevato che in questi casi il tempo di conversazione arrivava “addirittura” fino a 4 minuti. La dichiarazione del paziente raccolta dai ricercatori però era: “Adesso comunque mi sento meglio”.

Quindi aiutiamoli ad aiutarci.

 

per saperne di più: Cosa dice il malato, cosa sente il medico

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Le afte in bocca: cosa sono e come si curano

Le afte in bocca: cosa sono e come si curano

Le afte sono delle piccole lesioni della mucosa boccale spesso assai dolorose, che possono impedire di mangiare, specialmente cibi acidi, o addirittura di bere o parlare.

Si sviluppano per cause non chiare, ma sono tipicamente il segno...

Naso chiuso e decongestionanti: cosa scegliere

Naso chiuso e decongestionanti: cosa scegliere

Il raffreddore, si sa, è una malattia causata da virus: non essendoci farmaci che possano uccidere questi microrganismi l’unica difesa è il nostro sistema immunitario.

L’infezione causa sempre una risposta infiammatoria e quindi gonfio...

Il raffreddore

Il raffreddore

Il raffreddore con l'aria viene e con l'aria passa, dice il proverbio trentino, ma ci sono rimedi di vario genere.

Proteggersi dal sole

Proteggersi dal sole

Tutti sanno che é fondamentale proteggere la pelle dal sole. Per evitare scottature, eritemi, invecchiamento precoce della pelle, diminuire il rischio di tumori cutanei, e nello stesso tempo godere dei vantaggi del sole (tintarella, buonu...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

Oppure inviaci un messaggio
Accetta   la nostra privacy

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

Accetto la privacy policy


Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



ORARIO APERTURA

lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

sabato 8.30 - 12.30