search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Allergia all’amoxicillina?

Esistono molte più sospette allergie all’amoxicillina, che allergie confermate. Questo è un dato importante da considerare. Di tutte quelle segnalate sembra che solo il 10% sia reale, cioè che il problema coinvolga in realtà meno dell’1% della popolazione.

Il fatto che ci siano troppi sospetti non confermati è un problema serio perché l’amoxicillina è l’antibiotico che viene usato in prima istanza in moltissimi casi, soprattutto nei bambini. Un’ipotetica allergia all’amoxicillina obbligherebbe il medico a prescrivere antibiotici di seconda scelta, cioè quelli che andrebbero riservati alle infezioni più difficili: eventualità che se non indispensabile sarebbe molto meglio evitare.

Come mai tutti questi sospetti?

Il motivo più comune è che molte eruzioni cutanee, soprattutto nei bambini, accadono con una corrispondenza temporale all’uso dell’antibiotico, così come problemi gastrointestinali. Ci possono però essere molte possibili altre cause per queste eruzioni, dette anche rush cutaneo o orticaria e la più comune sono le infezioni virali. Bisogna considerare che le più conosciute malattie esantematiche dei bambini (quelle che causano eruzioni cutanee)  che vanno dal morbillo alla sesta malattia, sono causate da virus, ma questa reattività della pelle è comune anche per altri virus molto diffusi come quelli che possono causare faringite, tosse e mal di gola. L’orticaria in seguito a infezione virale è un fenomeno davvero molto frequente.

Quello che succede è questo: accade spesso che venga prescritto l’antibiotico “per precauzione” anche quando non c’è la certezza che la malattia sia causata da un batterio. Se la manifestazione esantematica o l’orticaria compare in corrispondenza dell’assunzione dell’antibiotico ecco che il primo pensiero è quello dell’allergia. Di frequente l’esantema passa dopo qualche giorno, nel frattempo magari è stato somministrato un antibiotico differente e questo fa pensare che il sospetto sia confermato: il primo ha dato allergia e il secondo no. In realtà è successo tutt’altro: l’antibiotico era inutile (sia il primo che il secondo) e l’esantema virale si è rapidamente risolto da solo.

Lo stesso accade in situazioni con secrezioni di muco opaco, per tossi persistenti senza febbre, sinusiti di sospetta origine batterica: diverse occasioni in cui l’antibiotico si vede prescrivere con molta facilità, spesso su pressione del paziente stesso o dei genitori di bambini cui non viene concesso il tempo, spesso più lungo del previsto, di guarire spontaneamente.

Anche i problemi gastrointestinali sono spesso di origine virale o legati a condizioni che temporaneamente causano un’alterazione dei microbi intestinali.

Un altro fatto da considerare è questo: sappiamo che l’allergia ha bisogno di un contatto iniziale con l’allergene per attivarsi e solo a un contatto successivo, quando gli anticorpi sono già prodotti in quantità massiva, si ha la vera manifestazione allergica. Questo vuol dire che se lo sfogo è alla prima o alla seconda somministrazione la probabilità che sia allergia è davvero molto bassa. Il paziente non ha mai usato prima l’amoxicillina? Se c’è una reazione non sarà allergia.

La relazione tra rush cutaneo e allergia all’amoxicillina è quindi da valutare con attenzione per non abbandonare inutilmente un antibiotico importante perché di prima istanza. Troppo raramente viene chiesta la conferma con la misura degli anticorpi circolanti, l’unico modo per avere la certezza dell’origine allergica della reazione.

L’uso degli antibiotici, uno strumento fondamentale per la salute, va garantito anche evitando allarmi controproducenti.

 

Per saperne di più leggi qui

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Gatti e dermatite: qualcosa non va

Gatti e dermatite: qualcosa non va

Da molti anni si parla diffusamente della relazione tra lo sviluppo di allergie e il contatto con gli animali da compagnia.

Inizialmente sembrava che allontanare gli allergeni fosse la migliore soluzione per far crescere i bambini sani...

Manzo o vitello?

Manzo o vitello?

Qual è la differenza tra la carne bianca e quella rossa? Non una questione alimentare ma funzionale: perché sono diversi il vitello e il manzo? E a cosa ci serve saperlo?

Allergie: farmaci, rimedi naturali e ...

Allergie: farmaci, rimedi naturali e ...

Gli elevati livelli di pollini nell'aria col primo caldo causano forti allergie: farmaci e rimedi naturali fanno il possibile, ma lo spray di soluzione fisiologica può dare un grande aiuto.

Dal diabete si può guarire!

Dal diabete si può guarire!

Il diabete è una malattia caratterizzata da un aumento della glicemia, cioè della concentrazione del glucosio nel sangue, per una serie di situazioni problematiche legate dell’insulina, l’ormone che controlla l’utilizzo del glucosio. Mala...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio

    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30