search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Antibiotici: perché usarli poco

antibiotici difendi la tua difesa

Molte volte capita di pensare che sia utile un antibiotico per curare il proprio problema ma il farmacista lo nega: perché? Ci possono essere problemi normativi, ma quali sono i motivi sanitari?

Il più importante, non il solo, è quello del limitarne l’uso di massa ai casi strettamente necessari.

Gli antibiotici non fanno male, di solito sono tra i farmaci che, almeno ad uno sguardo superficiale, comportano meno effetti collaterali in chi li usa. Solo recentemente si comincia a osservare con attenzione i problemi legati alla loro capacità di modificare il microbiota intestinale e quindi la risposta immunitaria.

Ma i batteri diventano ogni giorno più resistenti agli antibiotici, e questo può essere pericoloso, in futuro, sia per il paziente stesso che per tutta la collettività. L’uso frequente degli antibiotici è il motivo per cui si selezionano, in tempi molto più brevi di quanto si immagini, popolazioni di batteri resistenti, ovvero del tutto indifferenti a questi farmaci. In alcuni ospedali questo fatto assume dimensioni drammatiche, a tal punto che le infezioni eventualmente contratte in ospedale sono tra le più gravi in assoluto.

Come possiamo fare se non esistono più farmaci in grado di sconfiggere le malattie dovute ai batteri? Sapete quanta gente moriva per infezioni banali prima della scoperta degli antibiotici? Questi farmaci sono troppo preziosi per l’umanità per permettere che la loro efficacia possa essere diminuita da un uso indiscriminato.

C’è un detto ecologista che si adatta molto bene al problema (che è davvero un problema ecologico):

agire localmente, pensare globalmente”.
Vuol dire che tutto quello che facciamo individualmente ha una qualche conseguenza sul mondo. La coscienza di questo fatto è fondamentale per tutti.

Usare l’antibiotico solo quando necessario, e solo il medico può valutarlo, è un atto di responsabilità nei confronti di noi stessi, dei nostri vicini e di tutto il mondo.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Attenzione e salute

Attenzione e salute

Cosa c’entra l’attenzione con la salute? La connessione è semplice perchè la nostra salute non è una questione solo di fisico: è data da un equilibrio continuamente mobile tra tre aspetti, fisico (nel senso di meccanica corporea, come ci ...

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Zoloft, Prozac, Elopram, Cipralex e tanti altri: gli antidepressivi di nuova generazione, tecnicamente chiamati SSRI e SNRI (inibitori selettivi del reuptake della serotonina), sono tra i farmaci più utilizzati nelle società occidentali.

SI-curo: i farmaci a portata di mano

SI-curo: i farmaci a portata di mano

Chi ha terapie complesse sa quanta attenzione ci vuole a non dimenticare nulla: per sé e per i propri cari oggi c'è un modo semplice per non dimenticare mai nulla.

Prostata: prevenire è meglio che curare

Prostata: prevenire è meglio che curare

I più noti problemi alla prostata sono di due tipi, due storie diverse ma che talvolta possono coesistere: l’ipertrofia prostatica benigna ed il tumore alla prostata.

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30