search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

sabato 8.30 - 12.30

Menu mobile

Punture di insetti

puntura di insetto

Le zanzare, altre specie di insetti della famiglia dei ditteri (moscerini di vario tipo come i simulidi, oppure i tafani), o alcuni acari (zecche e pidocchi) hanno bisogno di succhiare sangue per riprodursi. Le femmine trovano nel nostro sangue (e in quello di altri animali) il contributo proteico  indispensabile alla maturazione delle uova. Purtroppo per prenderselo iniettano sotto la nostra pelle delle sostanze, anticoagulanti e rubefacenti (richiamano sangue), che danno una fastidiosissima sensazione di prurito. Se vuoi sapere tutto sulle zanzare leggi la pagina su Wikipedia qui.

Altri insetti pungono invece per difendere se stessi o il gruppo cui appartengono (api e vespe, ad esempio): in questo casi le reazioni possono essere molto più dolorose e, nei soggetti allergici, anche molto gravi. Lo stesso accade con le meduse, ma non ne parliamo perché sono rare sulle Alpi….

Le reazioni allergiche gravi (anafilattiche) hanno bisogno di un immediato intervento medico: adrenalina e cortisone sono i rimedi fondamentali, ma devono essere somministrati da medici, a meno che non ci sia un’istruzione adeguata come avviene in chi ha già avuto un episodio di anafilassi.

Nei casi più frequenti il prurito si combatte con pomate all’idricortisone oppure, per chi preferisce il rimedio naturale, con lenitivi di vario tipo. Quello che noi prepariamo a questo scopo si chiama unguento di ortica composto, e ci pare funzioni abbastanza bene.

Se ci si accorge immediatamente della puntura funzionano bene anche gli stick all’ammoniaca: se si usano quando il veleno non è ancora diffuso dagli stati superficiali della cute a quelli più profondi, riescono a decomporlo (e quindi smette di dare fastidio). In questo caso, quindi, la rapidità dell’intervento ha un ruolo fondamentale. Nello steso modo funzionano altre sostanze che degradano i veleni come l’aceto, oppure il calore. La tecnica di avvicinare una sigaretta accesa alla pelle per bloccare la reazione funziona abbastanza, ma è fortemente sconsigliata perché frequentemente porta ad ustioni forse più gravi della reazione che si voleva curare.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Gatti e dermatite: qualcosa non va

Gatti e dermatite: qualcosa non va

Da molti anni si parla diffusamente della relazione tra lo sviluppo di allergie e il contatto con gli animali da compagnia.

Inizialmente sembrava che allontanare gli allergeni fosse la migliore soluzione per far crescere i bambini sani...

Antibiotici e obesità

Antibiotici e obesità

Ci sono due informazioni che dovrebbero essere ormai patrimonio comune di tutte le persone che si occupano di salute: la prima è che l’abuso di antibiotici è un problema grave, la seconda è che l’obesità è sempre correlata a un cambiament...

Non riesco a dormire

Non riesco a dormire

Un po' di ragionamenti per capire il tipo di insonnia...

Lavarsi le mani

Lavarsi le mani

Non si muore quasi più per infezioni: da quando ci sono gli antibiotici questo problema che per secoli ha assillato l’umanità è quasi sempre gestito.  Ma non del tutto. Ci vuole sempre acqua e sapone.

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

    sabato 8.30 - 12.30