search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Polline o pappa reale?

Polline e pappa reale hanno un ruolo simile e per questo sono spesso associati commercialmente, ma forse non sono chiare le differenze.

Le api raccolgono il polline dai fiori: un insieme molto vasto di sostanze, è il principale alimento proteico delle api. Quasi completamente di origine vegetale (eccetto alcune sostanze aggiunte dalle api per appallottolarlo e conservarlo) è costituito per il 20% da proteine, per il 35% da carboidrati, e poi lipidi, minerali, enzimi, vitamine e molto altro.

La pappa reale deriva dalla trasformazione del polline ed è una sostanza gelatinosa, dal sapore acidulo, prodotta dalla secrezione delle ghiandole delle api nutrici. È il nutrimento esclusivo di tutte le larve di api dalla schiusa al terzo giorno di vita, nonché dell’ape regina per tutta la durata della sua vita. È questo nutrimento a far sì che la regina, nata da un uovo identico a quello di un’ape operaia, riesca ad aumentare di circa duemila volte in cinque giorni il suo peso di larva e che possa avere una durata di vita che può arrivare fino a cinque anni deponendo migliaia di uova al giorno, mentre un’operaia vive intorno ai 45 giorni.

Anche se la pappa reale resta una miscela unica per ricchezza di sostanze attive, il corpo umano e l’organismo delle api sono sottoposti a regole diverse e quindi questi benefici non sono, fortunatamente, gli stessi: rimane il fatto che polline e pappa reale abbiano ambedue proprietà toniche e stimolanti anche sull’uomo. Sono consigliati quindi come sostegno durante i cambi stagionali, in periodi di stress e di sforzo lavorativo, incluso lo sforzo mentale, durante le convalescenze o in periodi di ospedalizzazione, come stimolanti dell’appetito, tonici,
 specialmente in bambini ed anziani.

Quali le differenze quindi?

Se la pappa reale è una specie di concentrato del polline, il suo vantaggio sta proprio nell’essere una secrezione: non porta quindi con sé l’insieme delle sostanze allergizzanti presenti nel polline e anche chi ha problemi di pollinosi può quindi trarne giovamento senza rischi. Naturalmente qualche sporadico caso di allergia è segnalato in letteratura, analogamente a quanto può accadere con qualsiasi sostanza di natura proteica: nulla a che vedere però con l’allergia al polline. La pappa reale si assume in quantità minime (mezzo grammo circa al giorno) preferibilmente per via sublinguale in modo da evitare i succhi gastrici che ridurrebbero drasticamente la quantità di sostanze attive disponibili. Si trova in commercio in un’infinità di prodotti, ma l’unica che ha un’efficacia dimostrata è quella fresca conservata in frigorifero.

Il polline, invece, pur vettore delle stesse qualità è naturalmente controindicato per tutte le persone che soffrono di allergie, ha però il vantaggio di essere un ottimo nutriente proteico sia per la qualità degli aminoacidi che contiene (tra cui tutti quelli essenziali per l’uomo) che per la quantità assumibile: un paio di cucchiai colmi quotidianamente (o anche di più) sono una quantità decisamente significativa dal punto di vista energetico e, appunto, proteico. È quindi particolarmente indicato quando ci sono problemi non solo di tono e appetito, ma anche di denutrizione come accade in certe convalescenze e soprattutto negli anziani.

 

Per saperne di più leggi qui

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Il cuore delle donne

Il cuore delle donne

Immaginiamo un uomo che, oppresso dallo stress lavorativo e dallo stile di vita insano (sovrappeso, fumatore, mangiatore di bistecche, sempre alla guida per lavoro), sente una fitta al petto che si irradia al braccio sinistro e cade al su...

Virale o batterico? Capirlo non è così facile

Virale o batterico? Capirlo non è così facile

Quando malattie abbastanza comuni come mal di gola, tosse, raffreddore faticano a risolversi nel giro di pochi giorni c’è l’abitudine di cercare un aiuto nell’antibiotico.

Inverno: stagione ideale per una buona tisana

Inverno: stagione ideale per una buona tisana

Col freddo una buona tisana calda fa sempre bene.

Ecco le tisane del momento:

tisana di eucalipto e tisana di timo: balsamici per le malattie da raffreddamento

tisana di spirea olmaria e tisana di sambuco: febbre e depurazione do...

Fatti, informazione e salute

Fatti, informazione e salute

Cosa c’entrano fatti, informazione e salute?

La questione è la seguente: la nostra salute risente moltissimo dell’ambiente in cui viviamo e di come lo percepiamo.

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio

    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30