search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Ricette: che si scrivano chiare e leggibili 

ricetta medica

Il Ministero della Salute ha emesso una raccomandazione ai medici che dice: l’uso di sigle, abbreviazioni, acronimi, e simboli nelle ricette mediche può indurre in errore e causare danno ai pazienti, quindi cercate di evitarne l’uso. Questo in particolare nel caso dei farmaci.

Che la brutta scrittura dei medici sia diventata un luogo comune, una metafora dell’illeggibilità, è noto. Si dice “sembra l’abbia scritta un medico” proprio per significare che non si riesce a decifrare nulla.

Nella medicina di molti anni fa, una scienza quasi “privata” in cui le comunicazioni erano riservate agli specialisti del settore, la scrittura difficile garantiva una certa riservatezza: medici, specialisti e farmacisti avevano sviluppato una capacità di lettura ed una immaginazione notevoli, sufficienti a barcamenarsi tra strumenti e medicinali che erano meno e più semplici di ora.

Il problema degli errori possibili in medicina è aumentato con la crescita della complessità, specificità e singolarità tecnica dei processi e delle terapie: oggi gli errori sono un problema che va affrontato prevenendoli, ed è in questo senso che si muove la raccomandazione. Promuove quindi una condivisione a livello generale di tutte le abbreviazioni, sigle e modalità prescrittive: ad esempio viene chiesto di scrivere in stampatello, di scrivere i nomi dei principi attivi per esteso, di usare i numeri arabi (1, 2, 3..) e non quelli romani ecc, tanti piccoli particolari che possono evitare equivoci. E naturalmente di usare tutte le volte possibili gli strumenti informatici.

Ma non c’è solo questo aspetto: adesso la medicina vede il paziente protagonista, ed è quindi indispensabile che anche lui, o lei capisca quello che c’è scritto.

Cosa si può fare?

La tecnologia aiuta certamente: la ricetta elettronica ha abbattuto in modo considerevole la possibilità di errori e la scrittura informatizzata è certamente leggibile. Questo vale per i farmaci ma anche per gli esami di laboratorio, se non si usano sigle troppo astruse. Anche la buona pratica della compilazione della cartella elettronica, e il suo uso da parte dei pazienti, sta aiutando molte persone.

Le molte ricette che ancora vengono scritte a mano rimangono però un problema.

La soluzione è duplice: che i medici scrivano meglio, il che non è facile, e che i pazienti, quando prendono in mano la prescrizione, la leggano. Se non ci riescono non c’è altro da fare che farsela tradurre, o, meglio, trascrivere in modo leggibile.

Non è più il tempo delle brutte scritture: ne va della propria salute.

 

Per saperne di più: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2802_allegato.pdf

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Mens sana in corpore sano. E dopo?

Mens sana in corpore sano. E dopo?

Mens sana in corpore sano è un bel detto latino, tratto dalle satire di Giovenale, che sintetizza un concetto ragionevole e ben noto: il benessere fisico è fondamentale per quello psichico e viceversa.

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Zoloft, Prozac, Elopram, Cipralex e tanti altri: gli antidepressivi di nuova generazione, tecnicamente chiamati SSRI e SNRI (inibitori selettivi del reuptake della serotonina), sono tra i farmaci più utilizzati nelle società occidentali.

SI-curo: i farmaci a portata di mano

SI-curo: i farmaci a portata di mano

Chi ha terapie complesse sa quanta attenzione ci vuole a non dimenticare nulla: per sé e per i propri cari oggi c'è un modo semplice per non dimenticare mai nulla.

Intolleranze alimentari: i test

Intolleranze alimentari: i test

Il problema delle intolleranze alimentari, cioè di quei problemi in qualche modo collegati all'alimentazione che sembrano mediati dal sistema immunitario ma non sono reazioni allergiche, sembra sempre più diffuso.

Molti sono gli studi ...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30