search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Proteggere e idratare le mani

mani

Quando si è costretti a lavarsi frequentemente le mani, si lavora a lungo con acqua e detergenti o in un ambiente con sostanze o materiali aggressivi nei confronti della pelle, sentiamo naturalmente il bisogno di idratare le mani. La pelle secca e talvolta assottigliata ci modifica la percezione tattile, acuisce la sensibilità e nello stesso tempo limita la nostra capacità di eseguire lavori fini, in particolare modifica l’aderenza alle superfici che spesso sfruttiamo per molte attività quotidiane: il contatto con la carta è una di quelle più frequenti.

Per avere le mani immediatamente meno secche e più idratate, il gesto più naturale è quello di bagnare il dito con la saliva per far scorrere le pagine di carta o mettere le mani sotto l’acqua. La cosa funziona per un istante ma non di più.

L’ idratazione infatti solo per certi versi dipende dal contenuto di acqua della pelle: la questione fondamentale è che l’acqua, nella pelle, è trattenuta dallo strato di grasso presente superficialmente, in particolare quello che tiene adese alla superficie di contatto le cellule più esterne. Sono cellule quasi morte e svuotate di gran parte del contenuto (il citoplasma) che costituiscono la barriera protettiva per tutti i tessuti più vitali sottostanti, in continua rigenerazione. La pelle infatti cresce dall’interno verso l’esterno continuando a squamarsi e rigenerarsi: è il grasso che impedisce l’evaporazione eccessiva dagli strati di cellule più interni.

Il grasso è come la malta che tiene assieme i mattoni di un muro: se togliamo troppo grasso con attività usuranti o con l’uso frequente di sapone o soluzioni idroalcoliche, si riduce la protezione ed aumenta enormemente l’evaporazione.

Fino a quando lo strato di grasso non è naturalmente ripristinato dalla trasformazione delle cellule sottostanti in un tessuto che sigilla nuovamente la superficie (ci vogliono molte ore), avremo la sgradevole sensazione di mani secche e una maggiore fragilità complessiva che può portare spesso a fessurazioni e crepe anche dolorose.

Le creme per le mani, quindi, non devono tanto ripristinare l’acqua, ma soprattutto lo strato di grasso, ed è per questo che, con centinaia di formule diverse, si tratta sempre di emulsioni di acqua in una fase grassa.

Quello che fa la differenza è la qualità di questi grassi e le sostanze che li tengono insieme all’acqua: le formule industriali più banali usano la vaselina, derivato del petrolio, assieme a sistemi di sostanze emulsionanti. Più raffinate sono quelle che usano grassi vegetali di vario tipo e cere. La gradevolezza della sensazione dipende molto dalla formulazione e dalla sensibilità di ciascuno: la scelta è molto ampia. Spesso viene aggiunta della glicerina che inizialmente dà una sensazione gradevole, ma deve essere presente in quantità ridotta, altrimenti, in quanto alcol, tende a disidratare a sua volta.

Quando però c’è bisogno di un ripristino consistente del film idrolipidico sono più efficaci le creme che contengono le ceramidi, i grassi che in natura formano in gran parte il “cemento” tra le nostre cellule superficiali. Leggermente meno gradevoli nell’uso, sono però molto efficaci nel ricostruire la barriera protettiva e quindi nella vera idratazione.

 

Per saperne di più leggi qui

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Svezzamento: quando e come?

Svezzamento: quando e come?

Attorno ai 6 mesi di vita, a volte prima, a volte più tardi, il bambino inizia a mostrare alcuni segni che indicano che è pronto a introdurre nella sua dieta alimenti diversi dal solo latte:

la perdita del riflesso di estrusione, che ...

Quanta energia posso usare?

Quanta energia posso usare?

Il metabolismo basale è la misura di quanta energia serve per “vivere” senza fare altre attività: semplicemente quello che serve per far funzionare il corpo a riposo, quindi, per mantenersi in vita, respirare, digerire, far circolar il sa...

Proteggersi dal sole

Proteggersi dal sole

Il sole finalmente è arrivato e batte come non mai: una crema solare nelle prime esposizioni è indispensabile. I prodotto Angstrom quest'anno hanno un prezzo particolarmente vantaggioso.

Depurarsi in primavera

Depurarsi in primavera

L'utilizzo di "depurativi" durante la primavera è una antichissima tradizione popolare il cui significato non è mai stato scientificamente indagato in modo completo. Per questo motivo nella medicina moderna il termine "depurativo" è prati...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30