search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Le zecche degli animali da compagnia

zecca del cane

La zecca è un parassita frequente degli animali, in particolare dei cani perché frequentano più dei gatti gli ambienti esterni come i boschi ; il pastore tedesco è il più colpito.

Oltre al fastidio legato alla sua presenza sulla cute irritata dal morso (si ciba di sangue) e dalle sostanze che vengono rilasciate localmente, può trasmettere diverse malattie:

  • la Babesiosi (o Piroplasmosi), per cui il cane inizia a sanguinare dal naso e si può sviluppare un’anemia emolitica fulminante nei casi più gravi;
  • la malattia di Lyme (sia al cane che all’uomo) con problemi articolari e di difesa immunitaria;
  • più rara un’encefalite da zecca.
  • Le infezioni batteriche da zecca sono molto gravi. E’ normale che si formi successivamente un nodulo che può restare anche un mese e poi sparire. Si può disinfettare la cute con Betadine; se si nota un’alterazione della colorazione della pelle con un alone rosso si deve andare dal veterinario.

Segni di una possibile infestazione da zecche sono anche febbre, zoppia, perdita dell’appetito, tosse, improvvisa comparsa di dolore ad un arto, artriti o tumefazione articolare, letargia.

E’ buona cosa controllare con una certa frequenza l’animale. La zecca andrebbe tolta afferrandola alla base tirando delicatamente ma con decisione verso l’alto senza torcere o schiacciare la zecca, e senza applicare sostanze come alcool, benzina, vaselina per tramortirle, perché ciò può causare il rigurgito di saliva dalla nella ferita cutanea e la trasmissione all’animale di eventuali agenti infettivi pericolosi. La parte va poi pulita con un disinfettante come Betadine o Amuchina.

Da dove vengono queste zecche? In generale dalla fauna selvatica: il riccio porta più zecche di tutti, ma anche la volpe, i caprioli, i camosci. Bisogna quindi controllare l’animale i particolare dopo le passeggiate nei boschi e nei prati frequentati da animali selvatici, controllando soprattutto su testa, orecchie, collo e tra le dita, asportando prontamente le zecche presenti.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Fitoterapia: perché curarsi con le erbe?

Fitoterapia: perché curarsi con le erbe?

Ci sono molti buoni motivi per utilizzare la fitoterapia, quando è possibile. Un approccio scientifico ha prodotto in questi decenni molta documentazione a suo favore. Non è più medicina alternativa: è medicina e basta.

Quanta energia posso usare?

Quanta energia posso usare?

Il metabolismo basale è la misura di quanta energia serve per “vivere” senza fare altre attività: semplicemente quello che serve per far funzionare il corpo a riposo, quindi, per mantenersi in vita, respirare, digerire, far circolar il sa...

Tiriamoci su

Tiriamoci su

C'è un gran numero di integratori che possono aiutare a recuperare le forze in questi mesi caldi.

Ricette sul telefono: sono valide o no?

Ricette sul telefono: sono valide o no?

In questi anni di pandemia tra i molti cambiamenti e le fantasiose soluzioni al problema dell’accesso ai farmaci c’è stata anche l’abitudine dei medici di inviare le ricette bianche, quelle per i prodotti non mutuabili, attraverso una fot...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30