search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

sabato 8.30 - 12.30

Menu mobile

La valeriana

Esistono circa 400 specie di valeriana, spesso con infiorescenze molto belle, ma quella di uso farmaceutico è solo la Valeriana officicnalis.

Conosciuta e utilizzata fin dall’antichità, è una pianta dei nostri climi, erbacea pluriennale, che raggiunge rapidamente uno sviluppo in altezza anche superiore al metro con lussureggiante fogliame. Si corona di numerose “false ombrelle” di fiori bianchi e rosati, intensamente profumati.

Ama suolo fresco e ricco d’acqua, i margini dei boschi fino a 1400 metri di quota. Il lungo stelo è cavo e pieno di canali d’aria, manifesta grande sensibilità all’ombra e alla luce, alla quota e all’umidità.

La droga, cioè la parte utilizzata, è costituita dalla radice a partire dal secondo anno. La radice fresca è inodore, solo essiccata a lungo sviluppa l’odore caratteristico e raggiunge il tenore di principi attivi desiderati: oli eterei di varia composizione, acido valerianico, alcaloidi e valepotriati, responsabili dell’azione sedativa.

Le principali indicazioni sono agitazione nervosa, difficoltà nell’addormentamento, crampi intestinali di natura nervosa.

Si somministra in tinture alcoliche ed estratto fluido o in capsule. Molti sono i prodotti in commercio, con dosaggi anche diversi tra loro: possono contenere l’estratto da solo o unito ad altri principi attivi vegetali ad azione rilassante.

Normalmente il suo uso è molto sicuro e ben tollerato: solo in dosi massicce può provocare mal di testa, nausea, vertigini e offuscamento della vista. In generale non lascia alcun effetto di intontimento al risveglio quando viene usata per indurre il sonno.

 

Per saperne di più leggi qui

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Un aiuto psicologico

Un aiuto psicologico

Le normali difficoltà della vita, quelle di cui si parla con gli amici o i familiari, a volte sembrano diventare così grandi da metterci nella condizione di non saper più che fare o pensare. Talvolta si innescano dei circoli viziosi, o de...

Denti del giudizio: perché siamo costretti a toglierli?

Denti del giudizio: perché siamo costretti a toglierli?

La maggior parte dei vertebrati raramente soffre di denti storti o carie e altrettanto valeva per i nostri antenati.

Nell’uomo moderno invece i denti sembrano essere particolarmente fragili e necessitano di cure continue.

Lassativi naturali: cosa è rimasto?

Lassativi naturali: cosa è rimasto?

Una nuova normativa europea ha messo "fuorilegge" una serie di prodotti di uso tradizionale perchè a base di derivati di idrossiantracene, considerato ora cancerogeno.

Riutilizzare (e smaltire) le mascherine chirurgiche

Riutilizzare (e smaltire) le mascherine chirurgiche

Le mascherine chirurgiche sono diventate un pezzetto della nostra vita quotidiana colorando di azzurro i visi di tutte le persone che incontriamo. Sparite dalla circolazione per troppo tempo ora sono reperibili un po’ più facilmente ed a ...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

    sabato 8.30 - 12.30