search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

La depressione

depressione

Come un tardo autunno: la luce dei giorni si accorcia progressivamente, ci accompagna sempre più verso il buio; così muove il nostro sentire la depressione.

Un male tipicamente moderno, pare. Una spirale di tristezza, fatica, demotivazione. Si fa difficile alzarsi al mattino, trattenere le lacrime, vedere uno spiraglio di possibilità, immaginare un cambiamento, tutto è tremendamente pesante. E si ha la chiara sensazione di non essere capiti dagli altri, quelli che, beati loro, vivono con leggerezza.

Tutti abbiamo dei momenti in cui ci colgono sensazioni come queste, ma il più delle volte qualcosa ci fa uscire dal tunnel: una parola amica, un fatto sorprendente, anche solo una distrazione, un respiro profondo, una passeggiata nel verde. Spesso sono solo istanti.

Ma non sempre.

La depressione quindi è una malattia o una situazione normale della vita delle persone?.

Dipende dalla misura: ci sono situazioni che si prolungano, di cui non si vede la fine, e la spirale si approfondisce. In questo caso la depressione va affrontata con strumenti meno spontaneistici o casalinghi, può essere davvero pesante e pericolosa.

È quella che si definisce depressione maggiore, e certamente è classificata come malattia, una condizione fortemente invalidante con cui non è il caso di scherzare e correlata ad alterazioni biochimiche misurabili: l’aiuto di uno specialista e farmaci opportuni sono indispensabili, il rischio di non farcela è davvero troppo grande.

In altri casi, molto più frequenti, si può gestire in modo diverso: in ogni caso è una situazione che bisogna riconoscere ed affrontare.

Medicinali ce ne sono molti: dagli antidepressivi di sintesi ai prodotti naturali (che possono essere però importanti e delicati quasi come i farmaci normali) il ventaglio di strumenti a disposizione è ampio.

Non bisogna dimenticare però che i farmaci non risolvono i problemi: sono uno strumento straordinariamente utile per aiutarci nei momenti di difficoltà, ma non portano ai cambiamenti individuali che sono, quando possibile, l’unica vera uscita dalla depressione.

Il cambiamento è un percorso più complesso del prendere una pillola, una strada che attraversa territori sconosciuti in cui è sempre meglio essere accompagnati che trovarsi da soli. Certo può servire il supporto consapevole di familiari o amici che ti capiscono,  magari evitando le frasi idiote cone “ma guarda che la vita è bella!” oppure “fattela passare”.

L’aiuto più consistente è però quello di una conversazione prolungata, costante e serena con terapeuti di cui si ha stima e con cui ci si sente in sintonia: psicologi, psichiatri, psicoterapeuti. Oppure, ed è un’alternativa interessante, con i gruppi di condivisione come quelli di automutuoaiuto o analoghi. Le strade sono molte e ciascuno deve trovare, anche con più tentativi, quella corrispondente alla propria sensibiità.

Ricordiamoci quindi che i farmaci sono un aiuto importante per avere la forza di intraprendere un percorso, ma non possono sostutuirlo: a camminare dobbiamo essere noi.

 

Per saperne di più leggi qui

 

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
La Rhodiola

La Rhodiola

La Rhodiola Rosea cresce spontaneamente in montagna, nei luoghi freddi e sassosi dalle Alpi alla Siberia, pur appartenendo alla famiglia delle crassulacee, piante grasse tipiche di climi caldi. Il suo nome non è legato al colore dei fiori...

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Zoloft, Prozac, Elopram, Cipralex e tanti altri: gli antidepressivi di nuova generazione, tecnicamente chiamati SSRI e SNRI (inibitori selettivi del reuptake della serotonina), sono tra i farmaci più utilizzati nelle società occidentali.

SI-curo: i farmaci a portata di mano

SI-curo: i farmaci a portata di mano

Chi ha terapie complesse sa quanta attenzione ci vuole a non dimenticare nulla: per sé e per i propri cari oggi c'è un modo semplice per non dimenticare mai nulla.

La betulla

La betulla

La betulla è l’albero caratteristico delle foreste rade e luminose nelle lande nordiche e dei terreni silicei, ma cresce anche da noi, oltre che in molti giardini, in rari boschi spontanei fino a 1700 metri di quota.

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30