search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Trattare l’ipertensione senza farmaci

ipertensione

L’ipertensione è uno dei problemi che, come il diabete, l’obesità, aumenta il rischio di morte per problemi cardiovascolari.

In realtà i “fattori di rischio” sono strettamente legati tra loro. Spesso, ad esempio, a causa dell’obesità si sviluppa sia il diabete che l’ipertensione. All’origine ci sono dei meccanismi biologici che hanno molti punti in comune.

Le principali organizzazioni scientifiche internazionali hanno emanato delle linee guida, cioè dei suggerimenti, per la terapia di queste malattie che presuppongono sempre, all’inizio e come terapia di fondo, delle misure non farmacologiche, ovvero dei rimedi senza l’uso di farmaci. Queste indicazioni nascono da studi estremamente rigorosi e documentati con un grandissimo numero di pazienti.

Le più efficaci misure non farmacologiche, riportate anche sulle linee guida più autorevoli, quelle congiunte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e della Società Internazionale dell’Ipertensioone (WHO/IHS), e quelle del Joint National Committee degli Stati Uniti (JNC VI), sinteticamente sono:

  • una riduzione del peso corporeo, quando sia in eccesso
  • una diminuzione dell’apporto di sodio con la dieta a meno di 6 g di sale da cucina, considerando nella dose complessiva anche il sale contenuto nei cibi conservati
  • un aumento dell’apporto dietetico di potassio (frutta e verdura)
  • una diminuzione del consumo di alcol, che non deve superare i 30 ml al giorno (20 ml per le donne) ovvero 2 bicchieri di vino al giorno
  • un esercizio fisico di tipo aerobico (con aumentato consumo di ossigeno) di 30-45 minuti da svolgere almeno 3-4 volte la settimana
  • l’abolizione del fumo di sigarette

Per i pazienti ipertesi che ricadono nella categoria a basso rischio cardiovascolare globale, vale a dire quelli con pressione arteriosa massima tra 140 e 160 mmHg e/o minima tra 90 e 100 mmHg, senza altri fattori di rischio (diabete, obesità, familiarità), senza danni o malattie cardiovascolari già in atto, modificazioni appropriate dello stile di vita debbono essere il primo trattamento, e possono anche essere l’unico trattamento.

Le linee guida citate, consigliano di trattare in modo non farmacologico, con le misure igienico-dietetiche, questi pazienti per un periodo di 6-12 mesi, e solo dopo tale periodo, se la pressione non rientra entro valori normali (inferiori a 140/90 mmHg), andranno prescritti farmaci. Nei pazienti ipertesi a rischio più elevato, che devono necessariamente assumere anche farmaci, le misure igienico-dietetiche vanno sempre consigliate, parallelamente alla terapia farmacologica, poichè consentono di ridurre il fabbisogno di farmaci e di ottenere dai farmaci stessi il massimo effetto possibile.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
La menta

La menta

Nella affollata famiglia delle piante aromatiche ci sono oltre 600 specie di menta conosciute, ma l’unica usata in fitoterapia, supportata da studi scientifici e da una lunga tradizione popolare, è la menta piperita.

Manzo o vitello?

Manzo o vitello?

Qual è la differenza tra la carne bianca e quella rossa? Non una questione alimentare ma funzionale: perché sono diversi il vitello e il manzo? E a cosa ci serve saperlo?

Allergie: farmaci, rimedi naturali e ...

Allergie: farmaci, rimedi naturali e ...

Gli elevati livelli di pollini nell'aria col primo caldo causano forti allergie: farmaci e rimedi naturali fanno il possibile, ma lo spray di soluzione fisiologica può dare un grande aiuto.

Allattamento: che farmaci usare?

Allattamento: che farmaci usare?

Febbre e dolore

Paracetamolo e ibuprofene sono i farmaci da utilizzare, mentre l’Aspirina® (acido acetilsalicilico) è sconsigliata perché, anche se raramente, può causare effetti indesiderati gravi nel lattante.

Tosse e raffredd...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio

    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30