search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

sabato 8.30 - 12.30

Menu mobile

Il prurito negli anziani

mani anziane

Nelle persone molto anziane è piuttosto frequente un prurito fastidioso esteso a tutto il corpo di cui non è facile capire l’origine. Si presenta in zone diverse, spesso partendo dalle gambe, in ore non definite ma più fastidioso di notte, ma il più delle volte è più diffuso.

Queste persone spesso assumono molti farmaci a causa dei numerosi problemi cronici che si accompagnano all’età molto avanzata. Il primo passo è quindi consultare il medico per escludere problemi ben identificabili, come le sempre possibili allergie ai farmaci o problemi di tossicità epatica, frequenti in chi ha terapie complesse.

Il passo successivo è molte volte l’uso di un antistaminico, cioè un farmaco contro il prurito generalizzato da assumere per bocca. Questo farmaci hanno però due limiti: il primo è che molte volte sono poco efficaci; il secondo è la sonnolenza, l’effetto collaterale frequente, un problema perché diminuisce autonomia, sicurezza nel movimento e vitalità dell’anziano, specialmente se fa già uso di altri sedativi come le benzodiazepine per dormire.

La causa del prurito è il più delle volte nel fisiologico assottigliarsi della pelle legato all’età unita ad un’alimentazione spesso più ridotta. Lo strato di grasso sottocutaneo, ma anche quello che “sigilla” le cellule più superficiali, progressivamente si assottiglia diminuendo la protezione nei confronti dell’ambiente esterno. La pelle, sottile e sensibilissima, reagisce molto più facilmente anche ai piccoli stimoli quotidiani, il contatto con i tessuti, le piccole abrasioni si uno sfregamento eccessivo, una puntura d’insetto.

La soluzione più diretta, spesso molto efficace, può essere quindi quella di ripristinare lo strato di grasso che protegge la pelle con una frequente applicazione di una crema idratante ed emolliente.

La classica crema base, o altre analoghe molto semplici, è disponibile proprio per questo in confezioni da 400 – 500 grammi in modo da permettere, con una spesa ridotta, di “incremare” per bene una vasta superficie. L’ideale è mettere la crema sulla pelle bagnata, immediatamente dopo il bagno o la doccia, ma risulta molto efficace anche usata direttamente, magari son una spugna morbidissima anch’essa umida. L’operazione va ripetuta ogni giorno almeno una volta fino alla scomparsa dei sintomi e ripresa ai primi segni di un nuovo prurito.

Una crema un po’ più idratante è quella di urea al 10%, utilizzabile con soddisfazione nello stesso modo, ma anche sulla pelle asciutta, se è difficile proporre la doccia o il bagno quotidiano. In ogni caso per alcune pelli è più utile della semplice base.

Infine, visto che il rimedio è quello di ripristinare lo strato di grasso, per alcune persone può essere particolarmente efficace l’uso direttamente di un olio, magari alla calendula che ha di per sè un’utile azione lenitiva. Anche in questo caso sulla pelle bagnata l’effetto è più gradevole.

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Curare i tumori: uno sguardo verso il futuro

Curare i tumori: uno sguardo verso il futuro

È dagli anni ’40 dello scorso secolo che si sa che un ruolo fondamentale nella distruzione delle cellule tumorali è affidato, nell’individuo sano, al sistema immunitario. Ogni giorno migliaia di cellule “sbagliate” nascono a seguito di mu...

Manteniamo le distanze?

Manteniamo le distanze?

L’uso delle parole giuste è importante. Riflettiamo sulla differenza tra distanziamento fisico (necessario in una fase di epidemia pericolosa) e distanziamento sociale: c’è bisogno di una società coesa nei periodi difficili, lo abbiamo vi...

Disinfettare va bene ma le mani?

Disinfettare va bene ma le mani?

Con la giusta abitudine di lavarsi spesso le mani e usare soluzioni alcoliche per proteggersi dal Coronavirus le mani possono diventare troppo secche. 

Acido folico: a cosa serve

Acido folico: a cosa serve

Una premessa per posizionare correttamente il ruolo dell’acido folico, o meglio dei suoi derivati attivi, nell’organismo: nelle questioni biologiche, come in tutte quelle che riguardano la vita, un buono slogan potrebbe essere “diffidate ...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

Oppure inviaci un messaggio
Accetta   la nostra privacy

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

Accetto la privacy policy


Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



ORARIO APERTURA

lunedì - venerdì: 08.30 - 19.15

sabato 8.30 - 12.30