search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Cos’è l’Holter pressorio

Norman J. Holter era un fisico americano noto per aver inventato negli anni ’40 del novecento i primi apparecchi per fare l’elettrocardiogramma continuo, detto anche dinamico, nelle 24 ore. Donò questa invenzione alla medicina e da lui prese il nome anche il sistema per la rilevazione continua della pressione sanguigna.

Si tratta di un esame il cui senso è intuibile: poiché la pressione sanguigna è fortemente influenzata da molti fattori, sia fisici che emotivi, una misurazione “spot” può facilmente indicare dei valori che non corrispondono con la realtà della vita quotidiana. A volte questi valori sono molto distanti: anche solo la presenza di un “camice bianco” può alzare la pressione di qualche decina di punti, così come l’assunzione di caffeina o un insufficiente riposo prima della misurazione.

Inoltre è normale che nell’arco della giornata i valori della pressioni siano anche molto differenti: è uno dei parametri vitali che cambia più rapidamente e più frequentemente.

Una misura ripetuta e frequente può ovviare a questi possibili errori.

Si usa quindi uno strumento portatile, di solito appeso alla cintura, collegato al classico bracciale gonfiabile dotato del sensore; l’apparecchiatura va indossata per almeno 24 ore.

Circa ogni 15 minuti di giorno, e ogni 30 di notte, il bracciale si gonfia automaticamente e la pressione viene rilevata e registrata.

Se almeno il 70% delle misurazioni va a buon fine allora l’esame viene considerato valido e si ha una registrazione significativa del vero andamento della pressione in una giornata normale.

Naturalmente, per evitare lo spostamento del bracciale e quindi misure errate, sono da evitare un’attività fisica intensa, lavori di forza e attività con grandi movimenti: una vita tranquilla e senza grandi sforzi.

Durante la rilevazione si consiglia di annotare tutto quello che può essere utile a giustificare eventuali variazioni dello sforzo, e quindi della pressione, o altre situazioni che possano essere utili al medico per valutare il significato dei dati raccolti: i momenti di maggiore stress nella giornata, a che ora si sono consumati i pasti, quando si è andati a dormire (le ore del sonno) e così via. Per il resto vita normale. Solo quando, dal gonfiarsi del bracciale, si percepisce che viene fatta la misurazione è importante restare fermi per evitare errori.

Le variazioni di pressione, ad uno sguardo superficiale, sono abbastanza facili da interpretare: in realtà anche se un’idea generale è possibile farsela, lo sguardo dello specialista offre certamente un giudizio più sicuro.

Le misurazioni fatte con l’apparecchio vengono inviate dalla farmacia per la refertazione a un medico cardiologo. Da questi risultati il proprio medico di base trae eventuali conclusioni diagnostiche e valuta l’impostazione o la variazione della terapia.

Qualsiasi siano i risultati dell’esame è sempre da evitare qualsiasi modifica in autonomia della terapia.

 

Per saperne di più leggi qui

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Crisi epilettica: come comportarsi?

Crisi epilettica: come comportarsi?

L'epilessia è una malattia neurologica in cui accade che alcuni circuiti neuronali all’interno del cervello si attivano in modo autonomo. Quando questo accade, si possono verificare diverse condizioni, dalla semplice “assenza” (perdita di...

Virale o batterico? Capirlo non è così facile

Virale o batterico? Capirlo non è così facile

Quando malattie abbastanza comuni come mal di gola, tosse, raffreddore faticano a risolversi nel giro di pochi giorni c’è l’abitudine di cercare un aiuto nell’antibiotico.

Inverno: stagione ideale per una buona tisana

Inverno: stagione ideale per una buona tisana

Col freddo una buona tisana calda fa sempre bene.

Ecco le tisane del momento:

tisana di eucalipto e tisana di timo: balsamici per le malattie da raffreddamento

tisana di spirea olmaria e tisana di sambuco: febbre e depurazione do...

La sensibilità al glutine

La sensibilità al glutine

Cos'è? Alcune persone che non sono affette nè da celiachia nè da un'allergia classica al frumento hanno però dei disturbi che scompaiono quando si esclude dalla dieta il glutine cioè la proteina presente nel frumento, nella segale, nell'o...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio

    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30