search quotes-left quotes-right clock circle-down envelop

ORARIO

APERTURA

lunedì - venerdì: 08:00 - 19:15

sabato 8:00 - 12:30

Menu mobile

Come usare Ventolin e gli altri inalatori spray

Come usare Ventolin e gli altri inalatori spray

 

L’efficacia del Ventolin così come degli altri inalatori spray per l’asma (broncovaleas, fluspiral, serevent ecc) cambia moltissimo se sono usati correttamente o no. La quantità di farmaco che arriva nei polmoni è radicalmente diversa, così come la distribuzione nei bronchi, se le manovre sono fatte correttamente e si usano gli appositi distanziatori.

Se si ha a disposizione solo la bomboletta, come in situazioni di emergenza, le cose da fare sono:

  • agitare la bomboletta prima dell’uso
  • espirare profondamente (svuotare i polmoni)
  • serrare bene tra le labbra il boccaglio (tenendo la bomboletta verso l’alto)
  • inspirare lentamente intanto che si spruzza
  • trattenere il respiro
  • aspettare qualche respiro prima di rifare un eventuale secondo spruzzo, se prescritto.

Se questa manovra risulta difficile, come accade nei bambini o in chi non riesce a coordinare bene le manovre, esistono in commercio dei distanziatori, cioè dei contenitori vuoti in cui si spruzza mente si respira profondamente migliorando di molto l’arrivo del farmaco ai polmoni.

In ogni caso nelle situazioni di uso protratto il distanziatore migliora nettamente l’efficacia della terapia anche nelle persone che eseguono la manovra correttamente ed è quindi sempre raccomandabile.

Un distanziatore “di emergenza” può essere fatto così: se prendiamo una bottiglietta di plastica come quelle dell’acqua da mezzo litro e facciamo un buco sul fondo abbastanza grande da accogliere il beccuccio dello spray, otteniamo un oggetto che assomiglia abbastanza ad un buon distanziatore. Naturalmente si respira contemporaneamente allo spruzzo stringendo tra le labbra la parte del tappo.

Infine: se il prodotto che s’inala contiene cortisone, per diminuirne gli effetti collaterali è bene sciacquarsi la bocca dopo l’uso. L’eventuale quantità di farmaco che li può causare, infatti, non è quella che arriva nei polmoni, ma quella che si deposita o viene assorbita dalla mucosa della bocca. Nei pazienti cronici può verificarsi un’alterazione della popolazione microbica della bocca con prevalenza di specie patogene tra cui, particolarmente frequente, la candida, un fungo naturalmente presente in tutto il tratto gastrointestinale ma che quando diventa prevalente porta a fastidiose e tenaci infiammazioni.

Gli studi dimostrano che il farmaco che arriva correttamente nei polmoni, invece, non dà di solito alcun problema, anche nel lungo periodo.

Quindi: usare il distanziatore e sciacquarsi la bocca dopo l’uso è la cosa migliore.

 

Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli che pubblichiamo? Iscriviti alla newsletter
Il pino mugo

Il pino mugo

Molti studi stanno evidenziando il fatto che l'evoluzione degli individui ed il loro adattamento all'ambiente in cui vivono porta a sviluppare una serie di interazioni con il proprio territorio più complessa e sottile di quanto si possa i...

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Antidepressivi e dipendenza: la gabbia da cui è difficile uscire

Zoloft, Prozac, Elopram, Cipralex e tanti altri: gli antidepressivi di nuova generazione, tecnicamente chiamati SSRI e SNRI (inibitori selettivi del reuptake della serotonina), sono tra i farmaci più utilizzati nelle società occidentali.

SI-curo: i farmaci a portata di mano

SI-curo: i farmaci a portata di mano

Chi ha terapie complesse sa quanta attenzione ci vuole a non dimenticare nulla: per sé e per i propri cari oggi c'è un modo semplice per non dimenticare mai nulla.

Poche regole per l'igiene della bocca

Poche regole per l'igiene della bocca

Le malattie della bocca sono riconducibili a due quadri principali: la carie e la malattia parodontale (il ritirarsi della gengiva). Tutte e due sono di origine batterica ed hanno origine dalla placca batterica che si forma sui denti. Mol...

Il nostro team

Ci trovate in P.za S. Gottardo 13 38016 Mezzocorona, Trento (TN)

La nostra sede secondaria si trova in
via Rauti, 12 Roveré della Luna (TN)
Orari: lunedì-venerdì 8.30-12.00 e 16.00-18.30, sabato 8.30-12.00

    Oppure inviaci un messaggio
    Accetta   la nostra privacy

    Iscriviti alla newsletter

    Resta sempre aggiornato con i nostri articoli

    Accetto la privacy policy


    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l' esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare consideriamo accettato il loro uso.  Leggi la privacy



    ORARIO APERTURA

    lunedì - venerdì: 08.00 - 19.15

    sabato 8.00 - 12.30